Breve storia del coro parrocchiale di S. Lucia “Jacopo Foroni”

Mentre cercavo nell’archivio del coro parrocchiale lo spartito di un noto canto (“El muso da do musi”), mi capitarono tra le mani le partiture di due composizioni. La prima, del maestro Luigi Morbioli, era intitolata “Inno alla Società Corale di S.Lucia” e datava luglio 1904; la seconda era un “Inno alla Bandiera” del 2 ottobre 1922, scritto dal maestro Filippo Golia in occasione dell’inaugurazione dello stendardo ufficiale del coro.

Il coro di voci maschili esisteva già da prima sotto la direzione del maestro Giuseppe Manzati e dell’organista Oreste Camozzini. Tuttavia a partire da queste date si può far risalire la rinascita del coro parrocchiale dopo la tremenda caduta della chiesa avvenuta nell’ottobre del 1898.

 

La storia del coro, può essere divisa in tre periodi:

  • il primo, dal 1904 al 1930, quando il coro fu diretto dal maestro Luigi Morbioli;
  • il secondo comprendeva il periodo fascista, durante il quale il locale Dopolavoro, istituzione mussoliniana allora guidata dal cav. Gio. Battista Biondani, si appropriò del nome del Coro e in parte lo assorbì. Intanto in parrocchia, grazie all’arrivo di giovani sacerdoti appassionati di musica, la Corale continuò la sua attività con un vasto repertorio e l’introduzione delle voci bianche;
  • il terzo periodo va dal 1945 ai giorni nostri.

 

Durante la sagra di S. Luigi sarà allestita una mostra comprendente fotografie, copie di spartiti ed articoli tratti dal giornalino parrocchiale. Avrà lo scopo di far conoscere alla nostra comunità l’attività del Coro ed incoraggiare la partecipazione di altri fedeli, per un’adesione che necessita di essere ampliata anche in vista di ricorrenze prossime e future, come la celebrazione del XXVII centenario di S.Lucia, l’ordinazione sacerdotale di Giampaolo Melchiori, le nozze d’oro di don Mario e, nell’ottobre 2006, il ritorno del papa a Verona.

 

Spero di poter offrire prossimamente una più completa documentazione sulla storia del Coro, con un opuscolo che ne ricordi la vicenda e costituisca un ringraziamento per quanti vi hanno dedicato con sacrificio il loro tempo.

Il coro Jacopo Foroni è impegnato principalmente nell’animazione della Santa Messa domenicale durante l’anno delle 11.00.

 

Sermon Media